Campagna pubblicitaria

Mar, 08/02/2005 - 23:42

Campagna pubblicitaria

Inviato da Stefano 37 commenti

Cari Utenti di ILDN,
questa lettera aperta a tutti voi, è per comunicarvi che siamo stati contattati dalla Microsoft per una campagna pubblicitaria (banner) nei nostri siti. Senza entrare nel merito del tipo di campagna, ci rendiamo conto che oggi siamo di fronte ad una scelta, sì, siamo non solo noi, ma anche voi.

Cosa significa questo, se la Microsoft ha pensato di avviare una così vasta campagna di marketing (non siamo coinvolti solo noi ma anche altri come Punto Informatico e LinuxJournal.it), una ragione deve pur esserci. Forse il pinguinozzo è cresciuto più delle aspettative. Quindi è giunto il momento di sapere se gli utenti Linux sono così forti o se l'uso della piattaforma OS è solo perchè "tanto è gratis".

Il nostro network ci è costato molto lavoro e svariati soldi, è il momento di avere dei ritorni economici che almeno ci giustifichino le spese effettuate. Mai ci è banelata l'idea che si potesse diventare ricchi con questi siti. Ora, potremmo accettare il denaro di Microsoft e rientrare, in parte, delle spese sostenute.

Oppure, ci è venuta in mente una idea non male. Perchè invece di prendere i soldi di Microsoft non apriamo una sottoscrizione? Tassarsi di 5 o 10 euro ci permetterebbe di coprire le spese, restare indipendenti, poter prendere in considerazione un aumento dei servizi.

Stà a voi decidere, se saremo sostenuti non accetteremo la campagna Microsoft, se non lo saremo, accetteremo la campagna, voi rimarrete schifati, ma almeno garantiremo un futuro al network.

Siamo sicuri che avremo un grande appoggio da voi, per questo vi scriviamo così apertamente, come le idee ci sono venute.

Un servizio libero, è libero solo se sostenuto da chi ne usufruisce.

Il Team di ILDN





Commenti

Ritratto di flyingtux
#1

Inviato da flyingtux il Mer, 09/02/2005 - 00:08.

Re: Campagna pubblicitaria

La campagna è massiccia e mira a un solo obiettivo: spargere a macchia d'olio la solita m***a pubblicitaria. Lo stesso dibattito era aperto oggi su ziobudda.net.
Personalmente risponderei di no: non chiedetemi spiegazioni su questo. La spiegazione è nei principi che ognuno si porta dentro... e se i soldi possono quotidianamente comprare i principi beh... non viviamo in un bel mondo.
Se aprite la sottoscrizione vedrò di sostenere almeno uno dei siti del network.
Saluti,
ft



Ritratto di Stefano
#2

Inviato da Stefano il Mer, 09/02/2005 - 00:18.

Re: Campagna pubblicitaria

Per sostenere la comunità avete a disposizione il servizio Paypal, che trovate nel blocco a destra "Sostienici", cliccando su "Make a Donation" verrete reindirizzati alla pagina di donazioni di Paypal.

Ovviamente per noi sarebbe una grandissima soddisfazione vedere ripagati i nostri sforzi direttamente dai nostri utenti.

Che dire?
A voi il compito di riflettere su questa situazione.

Stefano Mainardi - Founder of ILDN & CEO of Twinbit



Ritratto di Noise
#3

Inviato da Noise il Mer, 09/02/2005 - 01:11.

Re: Campagna pubblicitaria

penso che lo scopo di microsoft non sia quello di convincere utenti linux a passare dalla parte di microsoft ma il suo scopo è quello di convincere gli utenti indecisi. chi usa linux conosce la filosofia open source, non penso che sia un banner pubblicitario a far cambiare idea a una persona che crede in qualcosa, in questo caso, al mondo open source e annessi.
volete mettere un banner pubblicitario di MS sul network ILDN, non vedo il problema, se per voi è un buon riscontro economico ben venga.
in giro per la rete ci sono migliaia e migliaia di siti dedicati all'open source che espongono banner microsoft, addirittura pure riviste dedicate linux espongono in bella vista intere pagine di "roba" targata microsoft.
basta che il banner non abbia un titolo tipo "migrare da linux a windows .....".

non è un banner ad offuscare le idee di una persona che le idee le ha ben chiare.

A sopravvivere non è la specie piu' forte, neanche quella più intelligente ma quella che si sa adattare meglio ai cambiamenti.... LINUX è evoluzione.



Ritratto di SuperPisu
#4

Inviato da SuperPisu il Mer, 09/02/2005 - 02:31.

Re: Campagna pubblicitaria

io personalmente non ci trovo nulla di male nel vedere un banner di microsoft io ho le mie idee e sicuramente non basta un banner per cambiarle ...

sono convinto che la pubblicità serva per informare non per convincere

è il prodotto che fa la differenza non i soldi spesi nella sua pubblicità (lo so non è sempre cosi purtroppo)

sempre che sia una cosa che non infastidisca

penso infine che sia anche giusto che i vostri sforzi abbiano un ritorno anche perche grazie ad essi possiamo usufruire di un ottimo servizio

Superpisu Wink

8-) Superpisu 8-)

(10:47:50) chars: mi sposo
(10:48:07) chars: ho trovato l'amore
 
(17:47:09) chars: ai tempi d'oro
(17:47:19) chars: quando ero uno street boy



Ritratto di ilreds
#5

Inviato da ilreds il Mer, 09/02/2005 - 03:44.

Re: Campagna pubblicitaria

Anche io sono dell'idea che un banner pubblicitario non possa «deviare» le idee di chi crede nell'open source e nel free software.

Secondo me la proposta di Microsoft sarebbe da accettare: intanto rientrate di parte delle spese, poi valutate il futuro sviluppo del network.
Non è da escludere di fare tutte e due le cose, accettare i banner di Microsoft e donazioni dagli utenti.

Tutto questo senza però sapere le modalità con cui sareste legati a Bill Gates.....



Ritratto di discepolo
#6

Inviato da discepolo il Mer, 09/02/2005 - 05:45.

Re: Campagna pubblicitaria

a me non crea nessun problema
se volete

potete mettere pure la pubblicità della microsoft

non penso che un banner o altro possa cambiare la mia considerazione su linux

e penso pure sia coraggioso da parte vostra accettare l'offerta!!

non si vive di solo linux o windows che sia!! Laughing Laughing

Ubuntu for ever !! 8-)8-)8-)



Ritratto di kio341
#7

Inviato da kio341 il Mer, 09/02/2005 - 10:03.

Re: Campagna pubblicitaria

Quote:

Secondo me la proposta di Microsoft sarebbe da accettare: intanto rientrate di parte delle spese, poi valutate il futuro sviluppo del network.
Non è da escludere di fare tutte e due le cose, accettare i banner di Microsoft e donazioni dagli utenti.

io la penso esattamente come sopra -per rendere più performanti i portali in tutti i sensi servono finanziamenti
:idea:



Ritratto di forever_blu_sky
#8

Inviato da forever_blu_sky il Mer, 09/02/2005 - 10:09.

Re: Campagna pubblicitaria

Premesso che chi ospita pubblicità di terzi ha il diritto di esaminare il contenuto, lo stile ed il messaggio del banner prima di accettare e quindi scartare messaggi pubblicitari con contenuti scorretti.

Credo che il mondo OpenSource non debba aver timore degli aspetti commerciali e non vedere sempre il male dietro i soldi.

Linux deve combattere una battaglia con gli altri OS soprattutto da un punto di vista qualitativo e non spirituale o idealistico.

Non esistono OS eticamente corretti e OS peccaminosi, ma piuttosto OS che funzionano, sono stabili, sicuri e altri prodotti che hanno altri pregi ma anche molti difetti.

Fintanto che a utilizzare Linux saranno soggetti che lo scelgono per motivi etici Linux continuerà ad essere un prodotto di nicchia, per iniziati..

Una sana competizione invece potrà portare solo benefici e porterà gli sviluppatori a valutare anche aspetti legati alla "usabilità" di un OS.

Daltronde la comunità OpenSource vive di sovvenzioni che spesso giungono, magari senza troppo rumore, da organizzazioni e società commerciali, che contemporaneamente adottano, raccomandano e supportano ufficialmente prodotti non Open Source (soldi sporchi ?)

Concordo con chi sostiene che la proposta evidentemente nasce dalla constatazione che Linux è ormai diventato un concorrente reale non solo una filosofia. Probabilmente una grossa campagna publicitaria "contro" Linux determinerà una grossa pubblicita proprio per Linux (gratis).

Gli utenti, soprattutto l'utente finale, quello per cui l'informatica è il mezzo e non il fine, adotterà Linux quando questo rappresenterà per lui lo strumento migliore per il suo lavoro, dove per migliore intendo in grado di consentire a un avvocato, geometra, ecc. di utilizzarlo proficuamente (magari pagando, come a pagamento stanno diventando le distribuzioni più famose) senza dover partire dall'Adamo ed Eva dell'informatica (che a loro non serve e non interessa - giustamente).

Accettare dei soldi potrà apportare risorse e stimoli a chi dedica il suo tempo e le sue capacità a questo sito.



Ritratto di kripsio
#9

Inviato da kripsio il Mer, 09/02/2005 - 14:11.

Re: Campagna pubblicitaria

Aborro il sistema che sta adottando Microsoft per pubblicizzare i suoi prodotti, sparare a zero sui concorrenti mi sebra davvero triste. Oltre al fatto che basta un minimo di raziocinio: sarebbe davvero buffo che migrare un'azienda a Linux costasse meno che semplicemente aggiornarla.

Quindi non apprezzerei vedere sul mio portale preferito una pubblicita' tanto arrogante ed insensata ma apprezzerei altri modi di promozione. Un banner che indica la presenza di una nuova versione di exchange con un link alle feature del prodotto puo' interessarmi anche come metro di paragone; in opposizione una pubblicita' che mira solamente a mettere in cattiva luce postfix ed il modello di sviluppo aperto non la sopporterei in quanto marketing da bucanieri per catturare gonzi.

Per la donazione il problema, per quanto mi riguarda, non e' economico ma legale/costituzionale.
Non verso denaro (anche 10 centesimi) ai privati. Oltre che ai limiti della legalita' (ricevere denaro in donazione e' lecito ma non cosi' trasparente ai fini fiscali...problemi cmq vostri) sembra qualcosa di losco e non organizzato.
Ovviamente non metto in discussione la vostra buona fede, ci mancherebbe, l'impegno profuso nell' raggiungimento dell'obiettivo sociale e' evidente. Preferirei pero' una associazione senza fini di lucro legalmente costituita.

Se, per assurdo, raccogliete 10 euro da 500 persone sono un 5000 euro... non proprio bruscolini. Avere la certezza legale che tale denaro verra' contabilizzato ed affidato ad un tesoriere legale che documenta tutti gli investimenti mi sembra cosa buona. Inoltre, nel caso decideste di sciogliere l'associazione, ci sara' la certezza da statuto che il denaro in cassa sara' devoluto ad altre associazioni con la medesima finalita', una ulteriore tutela per il denaro speso dalla comunita' stessa.
Ancora mi appello alla buona fede, sia chiaro, ma chi mi garantisce che, se 1000 utenti versano un 20 euri per uno, uno di voi non si piji i 20000 euri e si compra la macchina nuova?

Personalmente sono iscritto a due associazioni per la diffusione del software libero legalmente costituite e non mi pesa la quota associativa annule perche' e' garantito da statuto l'uso delle quote.

Poi se i vostri intenti sono commerciali la questione cambia... ma a questo punto, imho, la comunita' non c'entra Smile



Ritratto di oufresh
#10

Inviato da oufresh il Mer, 09/02/2005 - 18:01.

Re: Campagna pubblicitaria

Certamente è un tipo do pubblicità che può dare fastidio in questo contesto; però bisogna anche tener conto che se non è un riquadro eccessivamente molesto qualche soldino fa comodo. Nei siti di informatica si vedono spesso pubblicità di questo genere anche se riguardano la concorrenza. Costituire un'associazione forse mi sembra oltre gli scopi di questo sito.
Comunque decidano gli amministratori a me va bene; sono sicuro che questi soldi siano utili per fare andare avanti la baracca.