Partizioni FAT maggiori di 32Gb in barba a Windows XP

Ven, 05/11/2004 - 23:10

Partizioni FAT maggiori di 32Gb in barba a Windows XP

Inviato da Anonimo 6 commenti

Con il sempre minor costo dei dischi fissi, oggi è pressochè la norma disporre di spazio di archiviazione virtualmente infinito.

Chi invece le limitazioni le ha, e non solo virtuali, è ancora una volta un prodotto targato M$: sto parlando di Windows XP.

Mi è capitato più di una volta di dover formattare partizioni maggiori di 32Gb e di scontrarmi con la dura realtà: windows XP non permette di gestire la formattazione FAT oltre quel limite (imposto dal software, sarà forse per spingere a usare NTFS?), l' immancabile floppy di windows 98 immancabilmente scomparso, ecc...

Per fortuna GNU/Linux ha come unico limite il nostro ingegno e ci viene incontro anche i questi casi. Tutto quello che ci serve è un supporto da cui avviare il pinguino.

Per motivi affettivi e di completezza sono solito affidarmi all' ottima knopILS, ma presumo che qualsiasi altra possa fare egregiamente il suo lavoro.

1. facciamo il boot con il cd.

2. Dopo un certo tempo, a seconda della velocità dell' hardware, avremo a disposizione l' interfaccia grafica KDE.

3. Apriamo un terminale e logghiamoci come utente root:

$ su<br />#<br />

In knopILS, lnon è richiesta alcuna password per usare l' utente root.
Ora, se abbiamo precedentemente creato la partizione da formattare, passiamo al punto 5. Se dobbiamo ancora crearla, procediamo con il 4.

4. Creiamo la nostra partizione con il pratico e amichevole cfdisk:

# cfdisk /dev/hd[X]
dove [X] indica il nostro disco fisso, in base a questo semplicissimo schema:

<br />PRIMO CANALE IDE - DISCO MASTER <b>hda</b><br />PRIMO CANALE IDE - DISCO SLAVE | <b>hdb</b><br />SECONDO CANALE IDE - DISCO MASTER | <b>hdc</b><br />SECONDO CANALE IDE - DISCO SLAVE | <b>hdd</b><br /><br />I dischi SCSI hanno prefisso <b>sd</b> anzichè <b>hd</b><br />

cfdisk ha un approccio semi-grafico: creiamo la nostra partizione e quindi come Type indichiamo 0C, e cioè FAT32 LBA.
Ora selezioniamo l' opzione WRITE, scriviamo per esteso "yes" al prompt per confermare la scelta e quindi QUIT.
Le partizioni primarie su un disco sono numerate 1, 2, 3 e 4. Così /dev/hda1 è la prima partizione primaria del primo disco IDE eccetera. Le partizioni logiche hanno numeri che vanno da 5 in su, così /dev/hdb5 è la prima partizione logica del secondo disco.
Ora dobbiamo procedere con la creazione del file sysytem (formattazione).

5. Al prompt della shell digitiamo il comando che creerà il file system:

# mkdosfs -F 32 /dev/hd[X]

6. Avviamo la macchina con Windows e godiamoci la nostra partizione FAT32, in barba a M$.


In:



Commenti

Ritratto di discepolo
#1

Inviato da discepolo il Dom, 07/11/2004 - 19:16.

ww dos

in dos!! Laughing

Ubuntu for ever !! 8-)8-)8-)



Ritratto di Hentai
#2

Inviato da Hentai il Mar, 01/02/2005 - 11:25.

grazie

Grazie, la guida mi è stata molto utile! Comprato hard disk esterno formattato in ... NTFS!!!!
Ora è fat Wink



Ritratto di elstefano
#3

Inviato da elstefano il Lun, 06/06/2005 - 13:27.

dubbio fat

Problema: ho la partizione in NTFS da 80 gb, vorrei convertirla in fat, ma nn credo sia possibile? per far si che estenda a + di 32 gb devo formattare?

EDIT: Ho modificato la partizione con partition magic.. tutto ok adesso ho 80 gb in fat..

nella vita ho speso un sacco di soldi in auto, donne e alcol... tutti gli altri li ho sperperati [george best]......