Post installazione Deb 9 ottimizzata per documenti office

5 risposte [Ultimo contenuto]
Ritratto di marcoap65
marcoap65
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 27/08/2015
Messaggi: 103

Salve, non so se faccio bene ad aprire un post su questo argomento. Io per lavoro (sono un insegnante) devo lavorare spesso con documenti nativi windows (doc,excel e ppt) ed alcune applicazioni didattiche. Per vocazione personale invece amo lavorare i miei documenti su sistemi operativi open source e da un po' di anni uso felicemente Debian. Detto ciò, vorrei sapere, se qualcuno più esperto può sintetizzarlo, cosa è importante installare su un sistema Debian 9 installato da cd net-inst, DE Gnome, utilità di di sistema e server stampa, con nessun'altra aggiunta o operazione affinchè possa utilizzare Office tramite wine ( non proverò più per un po' ne virtualbox, nè playonlinux) e/o programmi windows tramite vbox ( che proverò a reinstallare!).
Lo chiedo perchè negli ultimi giorni mi sono "incasinato" il sistema una volta per vbox e l'altra per playonlinux e i pacchetti deb-multimedia ( che non metto più nei repository!).
Ho seguito tre guide post-installazione di debian 9 e penso che alcuni passaggi possano essermi utili ed altri no. Ed ora prima di fare nuovi "pasticci" chiedo consiglio.
Sintetizzo la mia richiesta: cosa serve installare su Deb 9 affinchè un programma come office su wine giri bene e vi siano i font per programmi come libreoffice che dialogano con i formati win?

Grazie e scusate se è un post "fuori luogo".

linko le guide che ho seguito per chiarezza:

https://linuxhub.it/2017/07/10/debian-stretch-guida-post-installazione/
https://www.vincenzov.net/taccuino/Linux/Debian.htm
https://linuxhub.it/2017/07/20/debian-9-stretch-guida-post-installazione-completa/

Ritratto di mcortese
mcortese
(Moderatore)
Offline
Moderatore
Iscritto: 27/02/2009
Messaggi: 2918

Non ho mai provato vbox, né altre macchine virtuali e sono anni che non sento più parlare di wine e simili. Personalmente trovo che il livello di compatibilità raggiunto oggi da LibreOffice (funzionano persino le macro!) non faccia rimpiangere nessuna di queste opzioni. L'unico contenuto che ho dovuto aggiungere a mano, se non ricordo male, è il font Carlito (pacchetto fonts-crosextra-carlito) che sostituisce Calibri. Analogamente, potrebbe essere necessario installare anche Caladea (pacchetto fonts-crosextra-caladea) per sostituire Cambria, ma a me non è mai servito.

Ritratto di marcoap65
marcoap65
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 27/08/2015
Messaggi: 103

Grazie per i consigli, purtroppo il problema non è solo libreoffice ( ma se un mio alunno fa una presentazione in ppt ed io la apro con impress inevitabilmente qualche grafico, tabella o colonna è fuori posto, se le presentazioni sono 40 il lavoro è scoraggiante!), oggi quando entro in classe e voglio collegarmi (raramente ma capita) ad una lavagna LIM ho tre possibilità:
1) usare un notebook con windows
2) usare un notebook con debian o altra distro linux e virtualizzare windows ( a parte rare LIM adattate per Ubuntu)
3) usare un notebbok con debian o altra distro linux senza usare la LIM

Quando devo provare dei programmi per ragazzi con sostegno o con disabilità ho sempre le tre opzioni di prima, con l'aggiunta di usare wine.

Fino allo scorso anno scolastico ho usato per due anni debian 8 sia con vbox che office su wine o applicativi didattici tramite wine con problemi di installazione ma li ho usati con garnde soddisfazione e comodità.

Tra l'altro ho programmi di mia moglie psicologa che girano solo su windows ( addirittura uno solo su XP).

So che il mio problema riguarda pochi, ma ho sentito l'esigenza in questo periodo di chiedere supporto in tale senso.
Grazie ancora per i consigli, ho già installato i font! Angel

Ritratto di gennargiu
gennargiu
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 23/11/2011
Messaggi: 621

E perchè non convertire tutti i documenti degli alunni nel formato compatibile con libre office ? perchè non insegnare agli alunni di usare sistemi operativi e programmi opne source sin dalle elementari e perchè non farsi promotore con i presidi delle scuole ad adottare tali sistemi abbandonando i sistemi chiusi ? Potrebbe essere molto incentivante anche come bagaglio istruttivo ed informativo. A Gela il prof Cantaro erano anni che insegnava ai ragazzi ad usare sistemi gnu/linux,questo potrebbe essere un piacevole esempio da seguire in tutti gli istituti scolastici italiani,ciao Smile

gennaro

HP ELite 8200 i3 quad core 3,1 Ghz 16 Giga Ram - Hd 2 terabyte - Debian Buster RC1-64 bit desktop mate-xfce-Lxde-lxqt-E22

Ritratto di marcoap65
marcoap65
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 27/08/2015
Messaggi: 103

Ci sto provando anche se Le resistenze sono tante. L'anno scorso sei alunni di terza media su quaranta hanno iniziato ad usare debian come secondo sistema. Tutta la classe ha lavorato con libreoffice ed ha usato telegram in luogo di wapp. Si sono usati programmi come gimp o audacity.
Il mio approccio è però di integrazione dei due sistemi (win/debian) in modo che possano dialogare, anche perchè poi so che gli alunni comunicano con altri ragazzi che a loro volta conoscono solo ambienti windows, mac o android. Non voglio che la mia sembri un'imposizione,lascio loro la libertà di decidere. E si sa che a volte la libertà, soprattutto con i giovani, necessità di un prezzo, che nel mio caso è avere un sistema che lavori con entrambi i tipi di formati, applicativi o logiche.
Per quel che riguarda il rivolgersi ai presidi sono abbastanza scoraggiato. Oramai ho deciso di diffondere alcune idee in autonomia ed in modo quasi "carbonaro" tanta è la non volontà di cambiare. Figurarsi che l'anno scorso ho avuto modo di parlare con chi si è fatto promotore di un progetto italiano per le scuole superiori, in particolare gli istituti industriali ad indirizzo informatico, che abbandona la didattica classica utilizzando solo app e dispostivi informatici,quando gli chiesi come mai utilizzassero l'ambiente apple per una didattica "aperta" la sua risposta è stata:"Perchè lì vi sono le app didattiche per gli alunni" al che io ho pensato:"Ma in un terzo superiore dell'industriale ad indirizzo informatico non dovrebbero essere gli alunni a scriverle, le app?" Didattica aperta in ambiente chiuso! Ossimori dei nostri tempi.
Grazie comunque per i consigli ed il punto di vista.

Ritratto di gennargiu
gennargiu
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 23/11/2011
Messaggi: 621

marcoap65 ha scritto:

Ci sto provando anche se Le resistenze sono tante. L'anno scorso sei alunni di terza media su quaranta hanno iniziato ad usare debian come secondo sistema. Tutta la classe ha lavorato con libreoffice ed ha usato telegram in luogo di wapp. Si sono usati programmi come gimp o audacity.
Il mio approccio è però di integrazione dei due sistemi (win/debian) in modo che possano dialogare, anche perchè poi so che gli alunni comunicano con altri ragazzi che a loro volta conoscono solo ambienti windows, mac o android. Non voglio che la mia sembri un'imposizione,lascio loro la libertà di decidere. E si sa che a volte la libertà, soprattutto con i giovani, necessità di un prezzo, che nel mio caso è avere un sistema che lavori con entrambi i tipi di formati, applicativi o logiche.
Per quel che riguarda il rivolgersi ai presidi sono abbastanza scoraggiato. Oramai ho deciso di diffondere alcune idee in autonomia ed in modo quasi "carbonaro" tanta è la non volontà di cambiare. Figurarsi che l'anno scorso ho avuto modo di parlare con chi si è fatto promotore di un progetto italiano per le scuole superiori, in particolare gli istituti industriali ad indirizzo informatico, che abbandona la didattica classica utilizzando solo app e dispostivi informatici,quando gli chiesi come mai utilizzassero l'ambiente apple per una didattica "aperta" la sua risposta è stata:"Perchè lì vi sono le app didattiche per gli alunni" al che io ho pensato:"Ma in un terzo superiore dell'industriale ad indirizzo informatico non dovrebbero essere gli alunni a scriverle, le app?" Didattica aperta in ambiente chiuso! Ossimori dei nostri tempi.
Grazie comunque per i consigli ed il punto di vista.

ciao marco,anche io da utente per cosi dire multi funzione ( nel senso che mi è sempre piaciuto esplorare ogni mondo informatico legato ai vari sistemi operativi non ho mai portato avanti tesi integraliste sull'utilizzo o meno di un sistema,però nel corso degli anni sono partito con la conoscenza di windows 95/98 su un sistema pentium 3 per poi approdare a sistemi apple con un vecchio emac g4 ppc ( che possiedo ancora e funzionante) per continuare con un imac 24 dal quale ti sto scrivendo e per finire con installare sempre su questo imac e su un portatile debian ad iniziare dalla versione 7 wheezy,proseguendo con la 8 jessie fino alla attuale versione 9 stretch con la quale mi trovo benissimo). Alla fine mi sono reso conto che mentre sui sitemi basati su windows e apple l'oblescenza dell'hardware non andava più daccordo con l'utilizzo non solo del software ma anche di device acquistati nel passato come periferiche basate su connessioni firewire ( tipo videocamere mini dv a cassette o schede audio esterne) su debian questo discorso ha senso fino ad un certo punto sia pe la parte hardware che per quella software permettendoti di utilizzare computer anche decennali con prestazioni più che decenti. Poi anche la filosofia e l'approccio alla modalità open source è un altro aspetto che oltre ad incuriosirmi mi ha permesso proprio di rendermi conto che per l'utilizzo che faccio io del computer e dei programmi specie quelli legati alla produzione audio video potevo tranquillamente usare distro basate su gnu/linux che con pochi euro di aiuto ai programmatori di diversi programmi mi consentivano di ottenere gli stessi risultati rispetto al dover pagare delle licenze proprietarie di software e dover anche in alcuni casi scoprire che senza i necessari aggiornamneti molti di essi non potevano essere utilizzati quando il sistema operativo apple o windows veniva aggiornato. Tutto questo nel mondo gnu/linu praticamente non esiste anche se ovviamente avere un computer di ultima generazione se ne avvantaggia anche tale sistema operativo ed i suoi applicativi.

HP ELite 8200 i3 quad core 3,1 Ghz 16 Giga Ram - Hd 2 terabyte - Debian Buster RC1-64 bit desktop mate-xfce-Lxde-lxqt-E22