Dual Boot: partizione di boot

6 risposte [Ultimo contenuto]
Ritratto di Rapido
Rapido
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/03/2009
Messaggi: 34

Desidero creare un dual boot WindowsXP + Debian5 fatto come si deve, quindi sto consultando la documentazione relativa.
Mentre leggevo il cap. 3 della guida di installazione di Debian,
http://www.debian.org/releases/stable/i386/ch03s05.html.it
mi sono imbattuto nel capitolo "3.5.1. Partizionare da DOS o Windows", secondo il quale
la partizione di boot dovrà trovarsi entro i primi 1024 cilindri del disco <br />(di solito circa 524 MB, senza traduzione da parte del BIOS)
Dovrei quindi concludere che, per essere assolutamente certo che il futuro Dual Boot non dia problemi, dovrei partizionare il disco fisso e PRIMA installare Windows XP in una partizione primaria CHE NON SIA LA PRIMA, e POI installare Linux nella PRIMA partizione, ed infine installare il GRUB in /dev/sda1 ??

S.O.: Debian 6.0.3
Il mio hardware. Portatile IBM ThinkPad.
CPU: Intel® Pentium® M processor 1.80GHz.
HD da 72 GB. RAM: 1 GB

Ritratto di ferdybassi
ferdybassi
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/10/2006
Messaggi: 195

Io ho la mia /boot in sda6, dopo una partizione sda1 di 80 Gb dedicata a XP e una sda5 di 100Gb per i dati, e non ho problemi.
Credo che quello che hai trovato sia obsoleto, e si riferisca a quando i BIOS non erano in grado di gestire il boot di sistemi installati oltre il 1024esimo cilindro del disco...
Ti dico come mi comporto io per i miei dual boot:

- a disco VUOTO senza partizioni avvio XP da CD e faccio partire l'installazione
- dall'installer di XP creo due partizioni (C: e D:), una per il sistema (C:) e una per i dati (D:).
- l'installer di XP automaticamente crea una partizione primaria (C: che diventa sda1) e una logica (D: che diventa sda5)
- Installo XP, i suoi drivers e le sue cose
- Faccio un Clonezilla dell'installazione
- Avvio il netinstall CD di Debian
- partiziono il resto del disco creando:
sda6 /boot
sda7 swap
sda8 /
sda9 /home
Durante l'installazione lascio che Debian installi Grub nell'MBR, senza cambiare nulla.
Alla fine mi ritrovo con grub che gestisce il boot sia di XP sia di Debian.
Quando XP si svacca, faccio partire Clonezilla e in 15 minuti ho ripristinato tutto, senza più dover litigare con Grub che viene sovrascritto...

Ciao ciao

Ritratto di samiel
samiel
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 20/12/2005
Messaggi: 496

Se installi Grub nell'MBR, non hai problemi
Installa Windows nella prima partizione
e rendila bootabile. Poi fai quello che vuoi.
Puoi partizionare prima il disco fisso e poi
installare Debian ,oppure risistmare tutto
durante l'installazione di Debian

M.

linux user no.: 353546
public key at http://keyserver.linux.it

Ritratto di Rapido
Rapido
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 29/03/2009
Messaggi: 34

@ ferdybassi: la tua modalità di partizionamento del disco fisso veramente interessante...
usare Clonezilla per ripristinare Windows senza avere problemi col Grub... semplice ed efficace! Io non ci avevo proprio pensato.
Ti chiedo solo la cortesia di chiarire alcune cosuccie
Quote:

ferdybassi ha scritto:
- partiziono il resto del disco creando:
sda6 /boot
sda7 swap
sda8 /
sda9 /home

Quindi, col tuo sistema, /home e /boot non sono semplici cartelle, ma una vere e proprie partizioni, come la SWAP?

L'idea di collocare /boot e SWAP prima della partizione di root /, è una precisa esigenza di Debian, o semplicemente il tuo "modus operandi"?
Forse la risposta è ovvia a tutti i debianizzati, ma per me che vengo da OpenSUSE, non lo è.

S.O.: Debian 6.0.3
Il mio hardware. Portatile IBM ThinkPad.
CPU: Intel® Pentium® M processor 1.80GHz.
HD da 72 GB. RAM: 1 GB

Ritratto di samiel
samiel
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 20/12/2005
Messaggi: 496

Per quello che ne so io, alcuni "tecnici" asseriscono
che la swap prima di altre partizioni dovrebbe ottimizzare
i movimenti delle testine. Ma considerando che oggi
un desktop ha da 2 a 4 GB di RAM, la swap è quasi
un lusso. Separare la home in una partizione apposita
mi pare invece una cosa ovvia. Consente, in caso
di necessità, di reinstallare il sistema lasciando intatti
i dati e le configurazione degli utenti.

M.

linux user no.: 353546
public key at http://keyserver.linux.it

Ritratto di ferdybassi
ferdybassi
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 25/10/2006
Messaggi: 195

Ha già risposto samiel, ma visto che la domanda è rivolta a me, rispondo pure io.

Sì, io ho /boot e /home in due partizioni separate. I motivi li ha spiegati samiel. In pratica facendo così metto in salvo i miei dati (in /home) e eventuali kernel ricompilati (in /boot) se decido di formattare.

La swap prima delle altre partizioni sembrava avere un senso anni fa, quando le prestazioni dei dischi erano molto più basse... Adesso, probabilmente, non ha più molto senso, ma ormai mi è rimasta l'impostazione... Debian (come openSUSE e come ogni altro linux) non ha esigenze precise su come impostare le partizioni... Sui server, ad esempio, nel 99% dei casi ho la /home addirittura su un disco (in RAID) diverso da quello di root.

Ciao ciao

Ritratto di Moreno
Moreno
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 16/06/2005
Messaggi: 94

Ciao

Se vuoi fare sonni tranquilli e fare tutti gli esperimenti che vuoi passa a GAG, ho scritto una guida al riguardo qualche settimana fa http://www.mandrakeitalia.org/modules/wfsection/article.php?page=1&articleid=399

Ciao Ciao, Moreno

Ebbene sì confesso sono un infiltrato di http://www.mandrakeitalia.org ma mi piace girare il Mondo.
Profilo