Rete Wireless non rilevata - Broadcom 43225

37 risposte [Ultimo contenuto]
Ritratto di naikio
naikio
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 27/08/2012
Messaggi: 21

Interfacce presenti nel sistema: 1:
 
    Nome                   : Wireless Network Connection
    Descrizione            : Broadcom 802.11n Network Adapter
    GUID                   : d46ddf8f-3aad-4d8e-a427-f1ac7b187532
    Indirizzo fisico       : c4:17:fe:68:91:3a
    Stato                  : connessa
    SSID                   : CEDOC-RAGAZZI
    BSSID                  : 90:f6:52:2c:46:85
    Tipo di rete                  : Infrastruttura
    Tipo frequenza radio   : 802.11g
    Autenticazione            : Aperta
    Crittografia         : Nessuno
    Modalità connessione : Profilo
    Canale               : 12
    Velocità ricezione (Mbps)  : 54
    Velocità trasmissione (Mbps) : 54
    Segnale             : 64%
    Profilo                : CEDOC-RAGAZZI
 

Questo è l'output di un comando per la command line di windows che ho trovato in rete.
Adesso rifaccio il boot su debian per fornirti gli output degli altri due comandi!

Ritratto di naikio
naikio
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 27/08/2012
Messaggi: 21

root@nico-debian:/home/nico# iwconfig wlan0
wlan0     IEEE 802.11bgn  ESSID:""  
          Mode:Managed  Frequency:2.412 GHz  Access Point: Not-Associated   
          Bit Rate:144 Mb/s   Tx-Power:24 dBm   
          Retry min limit:7   RTS thr:off   Fragment thr:off
          Power Managementmode:All packets received
          Link Quality=5/5  Signal level=0 dBm  Noise level=-90 dBm
          Rx invalid nwid:0  Rx invalid crypt:0  Rx invalid frag:0
          Tx excessive retries:0  Invalid misc:0   Missed beacon:0
 
root@nico-debian:/home/nico# iwlist wlan0 freq
wlan0     11 channels in total; available frequencies :
          Channel 01 : 2.412 GHz
          Channel 02 : 2.417 GHz
          Channel 03 : 2.422 GHz
          Channel 04 : 2.427 GHz
          Channel 05 : 2.432 GHz
          Channel 06 : 2.437 GHz
          Channel 07 : 2.442 GHz
          Channel 08 : 2.447 GHz
          Channel 09 : 2.452 GHz
          Channel 10 : 2.457 GHz
          Channel 11 : 2.462 GHz
          Current Channel:6

Ritratto di homeless
homeless
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 21/10/2011
Messaggi: 1293

Questi ultimi log sono interessanti.

Dal log della macchina windows, risulta che il driver della scheda di rete WiFi si è collegato all'access point sul canale 12.

Dal log di Debian,risulta che il driver della scheda di rete WiFi gestiste al massimo 11 canali.

Il tipo di protocollo riferito da dal log della macchina windows sembra compatibile con quello Debian (802.11g = 2,4GHz).

Considera che i canali teoricamente disponibili (e variabili a seconda delle regolamentazioni nazionali) sono da 1 a 13 (http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_WLAN_channels).

L'impossibilità di visualizzare l'access point con ESSID "CEDOC-RAGAZZI" potrebbe essere legato al fatto che esso opera su un canale (o su canali) non disponibili al driver Debian (almeno nella configurazione attuale).

E' possibile che il driver della tua scheda di rete in Debian sia configurata per operare negli USA, nei quali i canali consentiti sono di norma dall'1 all'11.

Il pacchetto crda gestisce questi aspetti ( http://packages.debian.org/search?keywords=crda ). Perché possa essere utilizzato, è necessario il supporto da parte del driver della scheda WiFi.

Teoricamente, il comando (impartito come utente root) per istruire il driver ad operare sulle frequenze italiane (almeno fino allo spegnimento) dovrebbe essere:

export COUNTRY="IT"
crda

Purtroppo, non ho modo di sperimentarlo non disponendo del tuo hardware.

Potresti verificare se tra le opzioni del driver proprietario wl (che stai usando) ve ne siano di specifiche per indicare il numero di canali. In alternativa, potresti provare ad utilizzare un altro driver (non proprietario, ad esempio http://wiki.debian.org/brcm80211#Wheezy).

Ritratto di naikio
naikio
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 27/08/2012
Messaggi: 21

Citazione:

E' possibile che il driver della tua scheda di rete in Debian sia configurata per operare negli USA, nei quali i canali consentiti sono di norma dall'1 all'11.

Il pacchetto crda gestisce questi aspetti ( http://packages.debian.org/search?keywords=crda ). Perché possa essere utilizzato, è necessario il supporto da parte del driver della scheda WiFi.

Teoricamente, il comando (impartito come utente root) per istruire il driver ad operare sulle frequenze italiane (almeno fino allo spegnimento) dovrebbe essere:

export COUNTRY="IT"
crda

Direi che ci siamo... Il problema è che se tento di utilizzare quel comando ottengo "nl80211 not found"
Stessa cosa per il comando iw reg set IT, che ho trovato essere un ulteriore soluzione a quello che stavamo tentando di fare, e cioè impostare la regolamentazione italiana, in modo da poter sfruttare i canali 12 e 13 che non sono previsti negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda il driver, non sono riuscito a trovare delle impostazioni che mi permettessero direttamente di agire sui canali, pertanto credo che proverò a installarne un altro.

Ritratto di naikio
naikio
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 27/08/2012
Messaggi: 21

Citazione:


Purtroppo, non ho modo di sperimentarlo non disponendo del tuo hardware.

Potresti verificare se tra le opzioni del driver proprietario wl (che stai usando) ve ne siano di specifiche per indicare il numero di canali. In alternativa, potresti provare ad utilizzare un altro driver (non proprietario, ad esempio http://wiki.debian.org/brcm80211#Wheezy).

CI SONO RIUSCITO!!! Perdona il caps lock ma era un urlo di liberazione!
Ora spiego come, per chi dovesse avere lo stesso problema:
-Per prima cosa ho dovuto installare le librerie libnl reperibili al seguente indirizzo (c'è anche un mini tutorial all'installazione: http://www.linuxfromscratch.org/blfs/view/svn/basicnet/libnl.html; questo per risolvere l'errore "nl80211 not found"

-Successivamente avevo bisogno di un driver che mi permettesse di impostare il country code: nè i driver wl, nè il driver brcm80211 potevano risolvere il problema, dal momento che non è possibile impostare il flag COUNTRY: l'errore che ottenevo era sempre "Failed to set regulatory domain -7".
Ho dovuto quindi installare i driver open-source (sempre sia lodato l'open source), ovvero i brcmsmac, reperibili a questo indirizzo: http://wiki.debian.org/brcm80211

-Ed ecco che ora il comando iwlist wlan0 freq restituisce il seguente output:

wlan0     13 channels in total; available frequencies :
          Channel 01 : 2.412 GHz
          Channel 02 : 2.417 GHz
          Channel 03 : 2.422 GHz
          Channel 04 : 2.427 GHz
          Channel 05 : 2.432 GHz
          Channel 06 : 2.437 GHz
          Channel 07 : 2.442 GHz
          Channel 08 : 2.447 GHz
          Channel 09 : 2.452 GHz
          Channel 10 : 2.457 GHz
          Channel 11 : 2.462 GHz
          Channel 12 : 2.467 GHz
          Channel 13 : 2.472 GHz
          Current Frequency:2.427 GHz (Channel 4)

Che bella soddisfazione risolvere i problemi!! Devo assolutamente ringraziarti homeless, senza il tuo preziosissimo e soprattutto paziente aiuto non sarei mai arrivato a capo della questione!! Grazie infinite!!

Ritratto di naikio
naikio
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 27/08/2012
Messaggi: 21

Un'ultimissima domanda:
come posso fare per rendere questa configurazione quella di default? Mi spiego: al reboot, ho dovuto ricaricare i driver brcmsmac, e reimpostare il country code:

modprobe -r wl
modprobe brcmsmac
iw reg set IT

C'è un modo per evitare ogni volta questa serie di operazioni?

Ritratto di homeless
homeless
(Guru)
Offline
Guru
Iscritto: 21/10/2011
Messaggi: 1293

Per quanto riguarda il driver wl, puoi inserirlo in blacklist in modo che non sia caricato automaticamente all'avvio del sistema (vedi http://wiki.debian.org/it/KernelModuleBlacklisting ). In alternativa, quando sarai certo che non ne avrai più bisogno, puoi cancellarlo.

Per forzare il caricamento del driver brcmsmac, puoi aggiungerlo al file /etc/modules (vedi man modules).

Per quanto riguarda il comando:
iw reg set IT
l'impostazione di default della nazione la si dovrebbe poter impostare tramite il file /etc/default/crda