Script di configurazione post-istallazione

9 risposte [Ultimo contenuto]
Ritratto di baydany
baydany
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 15/02/2010
Messaggi: 9

Ciao a tutti. Vado subito al sodo.Devo preparare un'immagine Debian per ospitare una web application in produzione(lo so che non è una novità) ma essendo alle prime armi con Linux volevo chiedere al forum: è possibile creare uno script o una serie di script , magari con la possibilità di versionarli, che mi istallano tutto il necessario (db, application server, web server, etc...) con un colpo solo evitando di installare tutto a manetta ogni volta? Quale tecnica mi consigliate per fare questa cosa? Qual'è l'approccio migliore secondo voi?
Un saluto a tutti

Ritratto di mcortese
mcortese
(Moderatore)
Offline
Moderatore
Iscritto: 27/02/2009
Messaggi: 2918

Potresti iniziare con live-helper (e la sua interfaccia grafica live-magic)...

Ritratto di kripsio
kripsio
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 10/09/2004
Messaggi: 1511

Ragioniamo.
Allo stato attuale Debian/Ubuntu sono piuttosto automatizzate (a differenza di qualche anno fa) indi non è che c'è da districarsi tra mille dipendenze e affini più o meno risolvono loro. Se ti serve apache apt-get install apache2 mysql apt-get install mysql eccecc... 
L'installazione di tutto il software che ti serve, normalmente, è un banale apt-get install robarobarobaroba (una riga di un how to).
Per le configurazioni la questione è più spinosa: se hai delle configurazioni che vanno bene sempre lo copi e se variano da ambiente ad ambiente è più semplice smanazzare seguendo un how to (che fai anche tu.. allra riga 10 di pippo metti ipmacchina, alla 20 il nome eccecc): si chiamano procedure operative/gestione dei processi/miglior pratiche/best practice (a seconda del revisore iso))  nelle aziende. Noi informatici abbiamo la tendenza ad automatizzare tutto, perchè è cool vedere il pc che lavora al posto nostro, poi solleviamo n eccezioni che si verificano nell'automazione.  Prima di immergerti nell'automazione (ovviamente non sto parlando di ginnastica mentale/pratico visto che tu stai parlando di applicativi di produzione, in quel caso automatizza anche la nonna) valuta se è _davvero_ utile: nella mia esperienza non lo è stato _mai_ se non un bashino: apt-get install robaroba, copia configurazioni da server/configurazioni/box/* a box_nuovo, sistema i parametri a manina seguendo best practice... pochi minuti per ogni macchina...
Altra possibilità è la virtualizzazione... e si apre un nuovo ed interessante mondo Smile
Anyway, visto che sei in ambiente di produzione, valuta se e cosa davvero ti serve Smile Fare qualcosa a mano non è sempre malaccio Smile
Poi se vuoi fare due ciachere (magari ci racconti per bene la necessità così abbiamo tutti le idee più chiare, il tuo post è un po' vago) anche non squisitamente tenniche sto quà Smile
ciaciaooo

Ritratto di baydany
baydany
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 15/02/2010
Messaggi: 9

Prima di tutto un grazie per le risposte.
Vi spiego un pò  meglio. Devo realizzare una web application per E-Commerce custom per alcuni clienti.
Ho utilizzato la JVM della Sun, MySql , alcuni script per la creazione del db, Tomcat e Apache. Devo sistemare un pò di pacchetti e piazzare delle variabili d'ambiente (credo). L'applicazione la vorrei mettere su un VPS e vi dò anche il link così se qualcuno di voi vuole buttarci un'occhiata ...  http://eroute.net/vps_java.htm .
Dato che non voglio reinventare la ruota anche perchè non ho una forte esperienza sistemistica volevo chiedere  :
- come ci si comporta in questi casi per preparare il sistema operativo per ospitare una web application ?
Tenete presente che sono un principiante di linux (mi destreggio giusto per le cose basi) quindi andateci piano con la filosofia Wink
Un saluto a tutti

Ritratto di kripsio
kripsio
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 10/09/2004
Messaggi: 1511

non consoco quel servizio di VPS purtroppo.. io mi servo da svariati anni da NGI che offre macchine virtuali con VMware, indi accesso fisico alla macchina virtuale che è piuttosto pratico imho... a me piase... poi c'è il nostro sponsor che dovrebbe essere *coughcough* (perchè spero di non ciccare) http://www.serverplan.com/ epperò non so come va perchè io sempre da NGI comprato... e soddisfattissimo... 
Per il resto.
Se devi replicare l'installazione _di frequente_ e su n macchine puoi pensare ad una automazione (scrivere scriptoli per installare/configurare in automatico un pool di macchine) ma non mi pare il tuo caso. Mi pare che più che altro ti serva qualcosa che, nel caso tu debba rifare tutto tra alcuni mesi perché scoppia o perché serve ad $altro_cliente non riperdi lo stesso tempo della prima volta... semplice... file di testo (magari organizzato) con scritto quello che fai ed i comandi che lanci (magari da copio incollare) per rifare la stessa cosa in meno tempo (qualche decina di minuti)... è appunto una best practice... una task list da spuntare (fatto, fatto, fatto...)... per quello che devi fare (e rifare ogni tanto se ho ben capito) mi pare più che sufficiente senza perderti in sofismi tecnici utili solo su scale 'interessanti'. 
Poi cosa devi scrivere nella best practice è un discorso a parte... Smile
CiaoCiaoo

Ritratto di baydany
baydany
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 15/02/2010
Messaggi: 9

Difatti sto procedendo esattamente come hai detto tu. Una semplice lista di cose da fare. Ho dato un'occhiata a NGI ma la vedo un pò costosetta Big Grin . Adesso provo questo qui e poi vi faccio sapere come và.
Ho notato una cosa , magari conosci la spiegazione: parecchi forniscono servizi VPS e la maggioranza, oltre alla classica Debian, spingono parecchio per Red Hat e CentOs(che dovrebbe essere un derivato di RedHat). Poi vado sul sito della Sun(per la jvm) e non vedo il pacchetto .deb ma quello .rpm per l'ultima versione della Java6. Mi pare di aver capito che RedHat ha delle politiche un pò diverse da Debian, una sorta di maggiore sinergia con alcuni grossi nomi (questa però è filosofia e per la mia applicazione non credo sia importante).
P.s. Il discorso delle best practice mi interessa , nel senso vorrei farmi un pò di esperienza con linux...non per diventare un guru ma fatta bene. Per adesso vago sui siti e ho un libro a casa. Hai qualche riferimento (libro , tutorial, o qualcos'altro) che consideri fatto bene per imparare.
Un saluto

Ritratto di kripsio
kripsio
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 10/09/2004
Messaggi: 1511

No dai... NGI non è _tanto_ costosa.... sei sul millino all'anno +iva per una configurazione base (50Gb hdd, 1Gb ram, 10Mbit banda/2 garantiti) bella naked per farci quel diavolo che vuoi.. installi tu il sistema da remoto (se vuoi) ed è come se avessi accesso fisico alla macchina... imho è impareggiabile...(e ora costa molto molto meno di quando presi le prime macchine io sigh Smile

La questione redhat/centos è storica. Linux business in america, sino a un paio di anni fa, == Red Hat  (la cui alternativa opern source è, da non troppo, centos). In Europa spingeva bene (e funziona molto tutt'ora) Suse/novell in ogni caso rpm based. Ubuntu è arrivata pochissimo tempo fa sul versante business dopo accordi con IBM (se ben ricordo non più di un paio di anni fa). Debian e la sua filosofia piace/piaceva ai sistemisti ma poco ai markettari per ragioni ovvie ;) 

Le best practice si usano in ogni area di un'azienda (tanto che se l'azienda è iso vanno documentate, stampigliate, protocollate nei manuali e blabla) tipo (semplificando):
- Inventiamoci una nuova pentola
- Facciamo i progetti ed il prototipo nei laboratori dei pentolari aziendali
- Proviamo il prototipo e vediamo se funziona
- Dettagliamo tutte le fasi per far costruire la pentola agli operai (prendi questo, saldalo lì, prova il coperchio, avvita il manico a, il manico b...)
- Seguendo le fasi per benino lanciamo la produzione di una campionatura e controlliamo i processi con attenzione per verificare che non ci siano degli intoppi (no, la fase 4 è troppo lenta, se usiamo un manico a L al posto di T miglioriamo di 3 minuti l'avvitamento e su 1000 pezzi guadagniamo mezza giornata/uomo abbondante.. quanto mi costa però mettere T al posto di L, vale la pena?).
- Si ottimizzano le fasi, campionatura successiva se serve e poi si lancia la produzione vera e propria (più o meno definitiva).
Per il software/setup macchine, concettualmente, non è diverso affatto:
- Setup macchina web, mi serve software a,b,c,d
- Provo una installazione e tengo traccia di quello che faccio, rettifico se non funziona e documento tutto (progettazione e prototipazione);
- Testo per bene tutto e dettaglio lr fasi e le procedure operative;
- Rifaccio una macchina identica seguendo la procedura, funziona? posso fare di meglio? ha senso automatizzare altri processi?
- Sistemo le fasi e tutto è pronto.
CIaCiaooo Smile

Ritratto di baydany
baydany
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 15/02/2010
Messaggi: 9

Con la mia scarsa esperienza ho installato tutto tranquillamente con la Deb5.04. Ho settato i repo unstable e ho trovato tutto quello che volevo.
Con ngi ho fatto un preventivo 747 € , 60 € euro al mese.Mi sembra di fascia + alta rispetto alla media. Ho trovato anche un sito consigliato da un amico www.linode.com che non è male. Se faccio qualche soldo vengo anch'io su ngi Big Grin
Come faccio per capire meglio Linux? Non per diventare bravo ma almeno per essere un pò + sciolto... Io per adesso mi documento su internet e ho un libro che si chiama "Linux massima sicurezza" (l'ho preso a caso).
Un saluto ,
Daniele

Ritratto di kripsio
kripsio
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 10/09/2004
Messaggi: 1511

>>Ho settato i repo unstable 
Imho no buono in server di produzione.... 
>>  www.linode.com 
accesso ssh+root MOLTO diverso da accesso fisico tramite client VMWare...  NGI è azienda _italiana_ (fatture italiane più comode) su connettività _italiana_ (Inet)... le offerte, imho non sono comparabili... un po' come mettere a confronto un cammello ed un cavallo... eh dipende da dove devi andare Laughing)
>>Come faccio per capire meglio Linux
Esattamente come stai facendo. In più puoi frequentare corsi e/o lug e gente buffa che usa linux Smile

Ritratto di baydany
baydany
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 15/02/2010
Messaggi: 9

Sono d'accordo con te , imho, per i pacchetti unstable però il peccato è stato fatto solo sulla jdk6 della sun con la quale sviluppo, volevo evitare di ricompilare per la 5 ...diciamo per pigrizia Wink
...adesso cerco un posto nel forum dove vedere per le best practice per il deploy una web-application e di un programmino che a mano mi sembra brutto, macchinoso e non professionale.